Bullet

In breve

Il centro svizzero di competenza per i diritti umani (CSDU) è un progetto pilota messo in opera per conto dell’amministrazione federale. Ha come compito di promuovere e facilitare il processo d'attuazione degli obblighi internazionali della Svizzera nel campo dei diritti umani e di consigliare e assistere in questa impresa le autorità dell’amministrazione pubblica ad ogni livello del sistema politico, la società civile e il settore privato.

Centro di servizi con provate competenze nel campo dei diritti umani

Il CSDU è un centro di servizi con provate competenze nel campo dei diritti umani, soprattutto nei settori tematici: migrazione, polizia e giustizia, politica di genere, politica dell'infanzia e della gioventù, questioni istituzionali, economia e diritti umani. Il CSDU propone ricerche di orientamento pratico, perizie, congressi e educazione così come la diffusione d’informazioni. In questo modo il CSDU contribuisce al rafforzamento delle capacità dei vari operatori in Svizzera nell’ambito della tutela e l'avanzamento dei diritti umani e promuove la discussione pubblica sui diritti umani.

Rete universitaria

Il CSDU è una rete universitaria di ampia rappresentanza. Vi partecipano le università di Berna, Neuchâtel, Fribourg e Zurigo così come l’Istituto universitario Kurt Bösch. Il Centro per l'educazione sui diritti umani (ZMRB) dell'alta scuola pedagogica della Svizzera centrale Lucerna e l’associazione humanrights.ch partecipano come istituzioni partner. Il CSDU è sotto la direzione del prof. Walter Kälin dell’istituto di diritto pubblico dell’università di Berna.

Destinatari

I servizi del CSDU si dirigono in prima linea alle autorità pubbliche, le organizzazioni non-governative e il settore economico. Richieste sono da rivolgere all’ufficio di Berna. Il CSDU non offre consultazioni in casi specifici. Persone, che cercano consigli o aiuto in questioni che riguardano i diritti umani dovranno rivolgersi a dei consultori professionali.

Finanziamento

Per la durata del progetto pilota il CSDU riceve un contributo di base annuale dalla Confederazione. Per questo contributo di base, il CSDU presta servizi alla Confederazione che sono concordati annualmente. Inoltre, il CSDU riceve mandati dalle autorità pubbliche, le organizzazioni non-governativi e il settore privato. Questi fondi si aggiungono alle risorse proprie delle istituzioni che fanno parte della rete.

Fase pilota e valutazione

Il CSDU sarà condotto come progetto pilota fino alla fine del 2015. All’inizio del 2015 il lavoro del CSDU sarà oggetto di una valutazione e probabilmente nell’autunno 2015, il consiglio federale  deciderà se il centro sarà convertito a medio termine in un'istituzione nazionale per i diritti umani indipendente conforme ai "Principi di Parigi" validi a livello internazionale.